1

giusfrasca michele

VILLADOSSOLA - 10-06-2021 - Sarà inaugurata giovedì 17 giugno, alle ore 18, nello spazio arte del Centro Culturale “La Fabbrica” di Villadossola, la mostra fotografica di Michele Frasca, “Col ritratto ti rubo l’anima”. Saranno esposti, fino al 20 giugno, i 51 ritratti stampati su tela, raccolti nell’omonimo catalogo (pubblicato da “Mascotte” di Domodossola) e realizzati, tra nord e sud, dal dirigente scolastico, ora in pensione, che vive a Colloro di Premosello. Nato a Lacedonia (Avellino) nel 1947 e naturalizzato ossolano, l’autore afferma: "Per me fotografare è sentirmi vivo, così abbatto i distanziamenti sociali con la vicinanza umana. Questa pubblicazione è nata durante il lockdown; ho raccolto le immagini che avevo scattato nell’ultimo periodo in cui potevamo circolare liberamente ed è stato come sentirmi vicino agli amici”.

Scrive Giuseppe Possa: "Sono loro a dare modo ai fruitori di scoprire l’approccio dell’autore al ritratto, capace di rendere in modo sorprendente la psicologia del soggetto, così da mostrarlo in maniera intima e naturale. Non è facile “aggiungere” qualcosa di significativo a proposito del volto, percepito come “specchio dell’anima”, sebbene la tecnologia, che si sta evolvendo rapidamente, offra tattiche e strategie in grado di fornire nuove opportunità. Ecco, quindi, un insieme di sentimenti e sensazioni che Frasca ha racchiuso in questa raccolta unica, stampata da Mascotte di Domodossola: 51 istantanee originali, in cui sono presentati visi di varia natura, poliedrici, sfaccettati, a volte seducenti, a volte toccanti, altre magari meno attraenti per l’apparire di rughe e segni incisi, ma mai scontati".

Scrive nella postfazione Michele Frascione: “Le foto di Frasca sono uno scatto e uno studio elaborato, un bello a vedersi e uno svelamento di piani segreti, una ricostruzione di vita da gustare e leggere”.

La mostra è visitabile nei giorni indicati dalle ore 9 alle 12 e dalle 15 alle 19.

 Foto e testi da La scintilla