1

novara conservatorio

NOVARA - 13-10-2021 -- L'Italia è il Paese più bello del mondo e va tutelato in tutta la sua bellezza che è un patrimonio naturale, culturale, umano come nessun altro luogo della terra.  “Ricordiamoci di salvare l’Italia”, è la grande campagna nazionale di raccolta fondi che, come ogni anno, il FAI - Fondo per l’Ambiente Italiano lancia nel mese di ottobre, invitando tutti a sostenere le sue attività di cura, restauro e valorizzazione del patrimonio d’arte e natura italiano, attraverso l’iscrizione alla Fondazione e la partecipazione alle “Giornate FAI d’Autunno”, cuore dell’iniziativa, in programma sabato 16 e domenica 17 ottobre con l’apertura di oltre 600 luoghi solitamente inaccessibili oppure poco noti in 300 città da nord a sud della Penisola. 

Il FAI crede che il rilancio del Paese, dopo i duri colpi inferti dalla pandemia, debba partire anche da ciò che ci rende una potenza senza eguali al mondo: i nostri beni culturali e paesaggistici.


A Novara, sarà l'occasione per visitare il Conservatorio Cantelli. Apertura: sabato 16 e domenica 17 ottobre, dalle ore 10 alle 12.30 e dalle ore 14 alle 17.30. Il Conservatorio “Guido Cantelli”, intitolato al direttore d'orchestra novarese prematuramente scomparso, si trova nella sede che ospitava il Collegio Gallarini, struttura settecentesca che, dopo essere stata un ospedale, legò le sue vicende a quelle della famiglia Gallarini, grazie a Francesco Antonio e a suo padre Antonio Maria, generoso benefattore che rese possibile la nuova destinazione dell’edificio a istituto di istruzione per giovani. Durante le Giornate d’Autunno si potranno scoprire ambienti solitamente inaccessibili e conoscere le trasformazioni dell’edificio nel corso dei secoli.

 

Per sostenere il FAI tre sono le modalità:
sottoscrivendo l’iscrizione al FAI online su www.fondoambiente.itoppure in piazza in occasione delle Giornate FAI d’Autunno;
partecipando sabato 16 e 17 ottobre alle Giornate FAI d’Autunno ed effettuando una donazione a favore della Fondazione;
partecipando alle iniziative delle aziende partner della campagna sul territorio nazionale.

 

Manuela Peroni Assandri